Si rinnova il gemellaggio con la Canottieri Firenze nel rito di Capodanno

L’arrivo del nuovo anno è un appuntamento eccezionale per la Società Canottieri Firenze, che procede con la parata delle imbarcazioni tra il Ponte alle Grazie e la pescaia di Santa Rosa ma soprattutto con il primo tuffo in Arno. Alle 10.30 di oggi Mercoledì 1 gennaio le rappresentanze delle Istituzioni e gli Atleti biancorossi si sono trovati di fronte alla sede, con il Ponte Vecchio sullo sfondo, per inaugurare con i migliori auspici la stagione agonistica. Non poteva mancare al tradizionale rito il Presidente del Consiglio Regionale Eugenio Giani che ha sfidato le basse temperature dedicando il proprio tuffo alla Toscana e al suo futuro in una metaforica sfida all’insegna del coraggio e della generosità.

E come da lunghissima tradizione era presente all’evento inaugurale degli sportivi fiorentini anche una delegazione dei biancorossi dell’ASSI che hanno così rinnovato la salda amicizia tra i due club e ricordato le comuni radici con l’Arno, il fiume della città: A.S.S.I. è infatti l’acronimo di Arno Società Sportiva Italiana, e  questo venne coniato nell’Aprile del 1922 dai soci fondatori della società del Viale Michelangelo, in omaggio principalmente all’altra nobile consorella del fiume, la Rari Nantes Florentia, presso la cui sede prese vita con la prima riunione dei soci e la stesura dell’ambizioso atto costitutivo.