UN GIORNO TRISTE PER LO SPORT FIORENTINO: LA SCOMPARSA DEL DOTT. FINO FINI

E’ scomparso oggi, all’età di 92 anni, il dottor Fino Fini. Tutti gli sportivi della città lo conoscevano bene e ne apprezzavano l’infaticabile entusiasmo, la capacità testimoniare ogni episodio della sua ricchissima vita da protagonista assoluto nel mondo dello sport e del calcio in particolare, la generosità con cui condivideva con gli appassionati i preziosi materiali contenuti nel suo Museo del Calcio.

Il Dott. Fini è stato, dal 1962 al 1982, il medico della Nazionale Italiana di Calcio. Dal ’67 al ’96 è stato il Direttore del Centro Tecnico Federale di Coverciano. Come medico della Nazionale ha partecipato a sei spedizioni mondiali, da Cile ’62 a Spagna ’82. Ideatore del Museo del Calcio, inaugurato nel 2000, era il presidente dell’omonima Fondazione.

Una persona carismatica, unica, stimata a livello internazionale, tanto da essere stato componente della Commissione Tecnica dell’UEFA dal 1972 al 1995 e componente della Commissione Consultiva Medica della FIFA dal 1978 al 1995.

Un sincero amico dell’ASSI Giglio Rosso: diversi dei nostri eventi celebrativi si sono svolti negli scorsi anni presso la sede di Coverciano del suo Museo. Sempre disponibile a confrontarsi da studioso di storia dello sport ha fornito al nostro Centro Studi materiali unici per un lavoro di ricerca sulla storia del calcio fiorentino.

Ricorderemo per sempre la sua vitalità e la sua immensa passione. Da oggi lo sport di Firenze è certamente più povero ed  è forte il rammarico per l’aver perduto, con lui oggi, uno dei più lucidi testimoni di una città divenuta nel tempo – anche grazie alla sua opera –  protagonista assoluta a livello nazionale e internazionale nella produzione, nella ricerca e nella diffusione e divulgazione di cultura sportiva.