365 GIORNI ALL’APPUNTAMENTO CON LA STORIA

Oggi per l’ASSI Giglio Rosso è una giornata molto importante.

Inizia il percorso di avvicinamento al prestigioso appuntamento con la storia che avverrà esattamente tra un anno, trecentosessantacinque giorni di trepida attesa e di passionali preparativi per la celebrazione del proprio Centenario.

La storica società del Viale Michelangelo si costituì ufficialmente proprio nella data odierna di 99 anni fa, ospiti per l’importante occasione della stesura dell’atto costitutivo della sede della Rari Nantes Florentia: l’immagine ritrae una buona parte dei soci fondatori – con alcuni giovanissimi accompagnatori – sulla terrazza della gloriosa società natatoria cittadina.

Prima di quella data di riferimento buona parte dei fondatori si erano prodigati per mesi nella bonifica e nel livellamento – con mezzi di fortuna – di quell’area degradata della discarica comunale di inerti che era stata allestita nell’ampio tornante del Viale dei Colli fin dai tempi ottocenteschi della ristrutturazione di interi quartieri cittadini, realizzata sotto la direzione dell’Arch. Giuseppe Poggi, progettista anche del panoramico Viale dei Colli  e del Piazzale Michelangelo.

Opera, quella dei pionieri dell’ASSI che venne considerata meritoria e che guadagnò le simpatie dei residenti che videro riqualificare con un vero e proprio campo sportivo, seppure inizialmente modesto, un’area fastidiosamente incombatibile con la bellezza della passeggiata che conduceva al belvedere sulla Città.

Alla fine del 1922 l’albo sociale iniziato dai 18 fondatori dell’ASSI, acronimo di Arno Società Sportiva Italiana, nata come associazione polisportiva che intendeva praticare oltre che il calcio il podismo, la scherma, il tamburello, il ciclismo, la lotta e l’escursionismo, vantava quasi 200 associati per lo sviluppo delle proprie passioni sportive sotto i colori biancoverdi, scelti quest’ultimi dai fondatori principalmente per meglio distinguersi nelle sfide calcistiche con le altre squadre cittadine che vestivano i più tradizionali colori del bianco e del rosso.

Il 2022 sarà dedicato a tutta una serie di iniziative culturali, eventi tematici, mostre iconografiche, la pubblicazione di un volume celebrativo, una serie di appuntamenti che si protrarranno fino agli ultimissimi giorni dell’anno, con il coinvolgimento dei soci e di ogni partner attivo dell’articolata attività odierna dell’Associazione e con il sostegno di tutte le Amministrazioni del territorio.

Con il cuore gonfio di speranza perché la vita possa riprendere a fluire normalmente dopo due anni di sofferenze per l’emergenza pandemica, inizia oggi il nostro particolarissimo conto alla rovescia. – 365