STEFANO MEI NUOVO PRESIDENTE DELLA FIDAL

Stefano Mei, 58 anni mercoledì prossimo, campione europeo dei 10000 metri a Stoccarda nel 1987, è il nuovo Presidente della Federazione Italiana di Atletica Leggera. In un contesto elettorale dai grandi numeri, 1050 delegati con diritto di voto e con un protocollo anti Covid strettissimo, ha superato Vincenzo Parrinello nel ballottaggio conclusosi nella serata di ieri, 31 gennaio nel Padiglione 9 della Fiera di Roma.

I migliori e più sinceri auguri al nuovo Presidente della Federazione che nel 1988 ha indossato per una stagione sportiva la maglia biancorossa dell’ASSI Giglio Rosso – allora sponsorizzata Banca Toscana – ottenendo la partecipazione Olimpica a Seoul nella gara dei 5000 metri e accedendo alla finale, prima vincendo la batteria (13’42”96) e poi la semifinale (13’24”20 ancor oggi miglior performance di un azzurro nel contesto olimpico della specialità), per poi collocarsi al settimo posto nella terza conclusiva prova ad alto livello in pochi giorni, 13’26”17 il chrono della finale.

E’ a tutt’oggi il primatista sociale su due altre discipline del fondo: quella dei 3000 metri, dove in quel 1988 fece segnare il tempo di 7’48”48 e dei 10.000 metri con 27’57”56 conseguito ad Oslo.

L’elegante atleta spezzino ha lasciato un gran bel ricordo nella memoria degli appassionati dell’atletica fiorentina, con noi un solo anno, ma resta davvero memorabile la trepidazione e la speranza che riuscì ad accendere nell’ambiente con la sua partecipazione olimpica e il sogno di infilare al collo una medaglia con i cinque cerchi che infine non si materializzò, ma fu comunque splendido crederci – insieme a lui – che potesse realizzarsi.

Apprezziamo molto che la guida della Federazione sia da oggi nelle sue mani: buon lavoro Presidente!